La Turchia afferma che la lotta al terrorismo è il suo unico obiettivo nelle operazioni in Iraq

Italian Radio 5 views
L'esercito turco fa nuovi progressi nelle sue operazioni nel nord dell'Iraq. Mentre le operazioni hanno suscitato aspre critiche, la Turchia afferma che questo è solo per combattere il terrorismo.

Giovedì il ministero della Difesa turco ha annunciato che le forze di sicurezza turche hanno "neutralizzato" cinque membri del Partito dei Lavoratori del Kurdistan, PKK, in un'operazione di supporto aereo come parte dell'operazione transfrontaliera "artigli della tigre" che la Turchia sta conducendo nel nord dell'Iraq.

L'esercito turco aveva dichiarato in precedenza di aver sequestrato una grande quantità di munizioni appartenenti al PKK, inclusi razzi RPG e granate.

Il ministro della difesa turco ha affermato che "artigli della tigre"  e "artigli dell'aquila"  hanno lo scopo di garantire la sicurezza del popolo turco e delle forze del paese.

La Turchia è accusata dal PKK di avviare tali operazioni per conquistare alcune regioni vicino al confine tra Iraq e Iran. Il numero due del gruppo, Murat Karayilan, ha dichiarato che il PKK continuerà a incontrare le campagne dell'esercito turco.

Questo perché gli analisti sostengono che nulla costringerà la Turchia a ritirarsi, a meno che non sia stato raggiunto un accordo tra Ankara e Baghdad che costringa il governo iracheno a lanciare una campagna militare contro il gruppo.

Le operazioni arrivano mentre il governo centrale iracheno ha ripetutamente sbattuto la Turchia per aver violato la sua sovranità.

Questa volta sembra che la Turchia sia determinata a respingere il PKK dai suoi confini, ma quanto è pronto ad andare avanti e come reagirà Baghdad, resta da vedere.

 

Rahshan Saglam
Press TV, Istanbul

Related

Add Comments